Arduhinus – Grazia Maria Francese

 

Presentazione del libro "Arduhinus" di Grazia Maria Francese.

Grazia Maria Francese, medico di famiglia, appassionata di storia medievale e cultura giapponese, nel tempo libero scrive romanzi storici: i tre finora pubblicati sono ambientati nell'alto Medioevo italiano. In corso d'opera un nuovo lavoro la cui vicenda si svolgerà nel XVI secolo, tra l'Italia della Controriforma e il Giappone dei Samurai.

Contatti autore:

shk.gmfdojo@yahoo.it

Pagina autore su facebook: Roh Saehlo

L'avventura di Arduino è l'ultima speranza di riaffermare l'indipendenza del Regno Italico dai poteri forti della sua epoca, Papato e Impero. Stroncato dallo strapotere dei Sassoni e dall'ostilità di alcuni vescovi, questo tentativo coraggioso sarà il seme da cui germoglierà una presa di coscienza che porterà alla nascita dei Liberi Comuni.

Rocca di re Arduino a Sparone

 

SINOSSI

Alla fine del decimo secolo l'Italia è cosparsa di rovine. Bande di Saraceni, Ungari, Norreni l'hanno devastata e i discendenti di Carlo Magno si sono dimostrati deboli, incapaci di respingerne le scorrerie. La popolazione per sopravvivere è costretta a rifugiarsi in bastide e castelli, sotto la protezione dei signori feudali.

La situazione di disordine del Regno Italico ha attirato le mire dei sovrani Sassoni, che si sono impadroniti del titolo imperiale. Quando i Sacri Romani Imperatori calano verso Roma per farsi incoronare dal Papa, i loro eserciti si lasciano dietro una scia di saccheggi e soprusi che colpiscono ugualmente contadini e abitanti delle città.

 Molti tra i nobili, di origine longobarda o franca, tentano di ribellarsi a quella che sta diventando una dominazione straniera imposta con la forza e spesso sostenuta dai Pontefici romani. Tra loro manca, però, qualcuno capace di unire le forze di grandi feudatari e piccola nobiltà contro lo strapotere dei Sassoni, rivendicando la corona del Regno Italico.

A Plumbia, un castello sul fiume Ticino, nasce nel 955 il secondo figlio del conte Daido. Sul volgere dell'anno Mille, nelle cronache compare sempre più spesso il nome di quest'uomo: Arduhinus.

 

ESTRATTO

"Se ciascuno combatte per se stesso, sarà spezzato: ma non se restiamo compatti, come un fascio di frecce. Voglio che la mia gente diventi una: Longobardi, Franchi, Romanici o altre stirpi. Margravio, vassi, secundi milites, mercanti, contadini, servi, gente delle montagne, perfino le montagne stesse!" La sua voce trascina, lo sguardo brucia: Isolda è costretta a chiudere gli occhi.

"Sans despartir!" grida Arduino. "Tutti insieme! Questo sarà il mio motto."

 

 Titolo: Arduhinus

Autore: Grazia Maria Francese

Casa editrice: Edizioni Esordienti Ebook

Pagine: 285

LINK

 

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento