Premio Letterario Nazionale Città di Livorno

Storie di Storia dedica oggi un po’ di spazio a una importante iniziativa nel panorama letterario. Si tratta del Premio Letterario Città di Livorno, che giunge quest’anno alla 14° edizione. Ci siamo collegati con Roberto Napoli, presidente dell’associazione che gestisce il Premio Letterario, e gli rivolgiamo alcune domande:

 
– Buongiorno Roberto, parlaci di questa iniziativa letteraria

Salve a tutti  e grazie per la vostra cortese accoglienza. Il Premio Letterario Nazionale Città di Livorno è aperto a poeti, scrittori, appassionati, letterati, etc.. insomma a chiunque abbia voglia di scrivere.  La serata di premiazione si svolge nella meravigliosa cornice della Fortezza Vecchia, antico baluardo monumentale della Città. Le opere finaliste sono lette in pubblico da attori professionisti.

E’ nato nel 2007 per condividere la grande passione della scrittura e della creatività letteraria ed è cresciuto costantemente di anno in anno. E’ un concorso che è chiamato nazionale perché i testi devono essere scritti in lingua italiana, ma in realtà ha respiro internazionale in quanto è aperto a tutto il mondo, purché le opere siamo scritte in italiano.

 

 

 – Quindi avete assunto una valenza anche al di fuori dei confini nazionali?

Si, guarda, sono arrivate opere da Melbourne, da Tunisi, dagli States e ci chiedono informazioni da tanti altri paesi come Francia, Messico, Spagna e Inghilterra. C’è tanto interesse, oltre che in Italia, anche da fuori, e questo ci riempie di gioia per i nostri sforzi organizzativi poiché non abbiamo contributi da Enti Statali.

 

 – In questa edizione ci sono novità rispetto alle precedenti?

I cambiamenti e gli aggiornamenti sono costanti. Nel 2018, ad esempio, abbiamo dato spazio alla Lingua dei segni, proprio per aprire la fruibilità della cerimonia anche ai non udenti; nel 2019 abbiamo incrementato l’avvicinamento verso i giovani e questa edizione 2020 presenta una nuova categoria che vuole essere di stimolo letterario sulla vita di Amedeo Modigliani, nostro illustre concittadino e famoso in tutto il mondo per aver acceso una nuova linfa artistica ad inizio ‘900.

 

 

 – Nonostante il covid-19 l’evento finale di premiazione andrà lo stesso in scena?

La cerimonia di premiazione è prevista per il 18 luglio 2020 e noi tutti speriamo che nel mese di luglio questa situazione sanitaria di emergenza possa rientrare e che quindi si torni a una fruizione, seppur con i limiti da rispettare, di eventi svolti all’aperto. Nel caso contrario, ci stiamo organizzando per realizzare una ripresa della premiazione in streaming sui canali social o su YouTube. In alternativa pensiamo anche ad una eventuale posticipazione nel mese successivo, ma siamo fiduciosi!!

 

 – Fino a quando ci si può iscrivere al Premio?

Le iscrizioni terminano il 30 giugno 2020  e ci sono  4 sezioni:

  1. a) Poesia a tema libero
  2. b) Racconto Breve

c ) Poesia a tema Il Mare

  1. d) Opera a tema Amedeo Modigliani (novità 2020)
 – Dove si possono reperire tutte le informazioni per chi fosse interessato a partecipare?

Tutte le informazioni ed il regolamento possono essere scaricati da www.premioletterariolivorno.it. Inoltre è sempre attiva la casella email premiolivorno@gmail.com dove  gli scrittori possono inviare i lavori. Nostro telefono per eventuali contatti personali +39 338 5081221.

 

Un momento della premiazione nella scorsa edizione

 

 

Roberto, è stato un piacere avere l’opportunità di conoscere il Premio Letterario Livorno. Un grazie da Storie di Storia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.