Ha un cappello a punta, vola a cavallo di una scopa e mescola strani intrugli in un calderone… se ci aggiungiamo anche la compagnia di un gatto nero (o di altro animale del medesimo colore) appare ancor più ovvio che stiamo parlando di una strega, dipinta nel modo più comune all’immaginarioContinua a leggere

Tenaglie che strappano le unghie o i capelli, lame che lacerano le carni e i tendini, le urla di dolore dei prigionieri in bui sotterranei: questa è, nell’immaginario popolare, la descrizione di ciò che fu l’Inquisizione, il tribunale ecclesiastico deputato a giudicare e condannare streghe ed eretici. È tuttora inContinua a leggere

Con l’approssimarsi di Halloween andiamo a parlare di quello che nell’immaginario popolare è il più fidato compagno delle streghe: il gatto. Lo faremo soprattutto in una prospettiva storica, ponendo l’attenzione su una notizia che, nei tempi recenti, ha ottenuto un certo seguito. Ancora una volta ci accingiamo a parlare diContinua a leggere

  Castel Roncolo (Schloss Runkelstein) sorge nei dintorni di Bolzano sopra uno sperone di roccia a cui deve il nome (era noto come Runchenstayn già nel 1237) all’imbocco della Val Sarentina ed è uno dei castelli medievali dell’Alto Adige più caratteristici e meglio conservati. È infatti famoso per la notevoleContinua a leggere

Castel Mareccio (Schloss Maretsch) si trova nel comune di Bolzano, ed è uno dei pochissimi castelli dell’Alto Adige costruiti su terreno pianeggiante. STORIA Si è ritenuto a lungo che il capostipite della famiglia dei Maretsch fosse un certo Berthold von Bozen (Bertoldo Bauzanarius, cioè da Bolzano) che fece costruire ilContinua a leggere

Sinossi: Anno 1278 a.C., nel pieno dell’Età del Bronzo, la terra dei Faraoni trema sotto la terribile minaccia del popolo Shardan. I temibili guerrieri, padroni del mare, stanno espandendo i loro domini in tutto il Mondo conosciuto, dalla fredda Tracia alle terre Ispaniche, e chi meglio del grande Karnak potrebbeContinua a leggere

  Non bisogna lasciarsi trarre in inganno dalla copertina di questo libro: titolo e immagine richiamano alla mente un fantasy ma ci troviamo di fronte a un signor romanzo storico scaturito da una profonda passione e studio per il mondo longobardo. Carlo Magno Grazia Maria Francese, medico innamorato della culturaContinua a leggere