I Santi Crisante (o Crisanzio, o Crisanto) e Daria, testimoni eroici della fede cristiana nel III secolo d.C., professata anche davanti alla morte, sono oggetto di devozione religiosa da parte della Chiesa cattolica e ortodossa. In origine i loro corpi vennero inumati nella catacomba di Trasone, situata sulla via Salaria[1]Continue Reading

Il Papiro giuridico di Torino (o papiro legale di Torino o papiro della congiura dell’harem[1]) risulta essere un testo scritto egizio di epoca remota, custodito al Museo Egizio di Torino[2], che prende in esame le cause contro i congiurati che cercarono di assassinare Ramses III[3][4] (Tebe, pressappoco 1218/1217 a.C. –Continue Reading

Il favoloso tesoro rinvenuto nella tomba del faraone Tutankhamon (XVIII dinastia,  circa 1300 a.C.) contiene diversi pezzi straordinari. Uno di questi è una lampada di alabastro finemente lavorata, ricavata da un pezzo unico di calcite con eccellente maestria, e rinvenuta nella camera sepolcrale del faraone, poggiata a terra nell’esiguo spazioContinue Reading

Nakhtmin (pure Minnakht), venuto alla luce ad Akhmim[1][2], fu il comandante supremo delle milizie egiziane mentre era a capo del Paese delle Due Terre il sovrano Tutankhamon[3] (1341 a.C. pressappoco – gennaio/febbraio 1323 a.C. più o meno). Fra i suoi titoli, sotto il governo del faraone bambino[4] (Tutankhamon)[5], è opportunoContinue Reading

Neferura (successivamente al 1493 a.C. – anteriormente al 1468 a.C.?) è stata una principessa egiziana della XVIII dinastia[1] (1543 a.C. – 1292 a.C.), figlia della sovrana-faraone[2] Hatshepsut[3] (1513/1507 a.C. pressappoco[4] – 16 gennaio 1458 a.C.) e di Thutmose II[5] (… – …), sorellastra e probabilmente consorte[6] del re[7] Thutmose IIIContinue Reading