Nuccio Benanti[1], antropologo e giornalista pubblicista, è docente di lettere negli istituti di istruzione secondaria di II grado. Si interessa di tradizioni, storia locale ed emigrazione, collaborando a enti ed associazioni culturali. Sul santo protettore di Marineo, insieme ad altri autori, ha dato alle stampe diversi testi: La Dimostranza diContinua a leggere

Per gli amanti dei gialli storici medievali, si segnala l’uscita dell’ultimo romanzo di Francesco Grimandi, ambientato nella Bologna del ‘300.   TRAMA Bologna, giugno 1326. Un monaco è stato ucciso di notte, dopo il coprifuoco, il motivo è ignoto. Jacopo Lamberti, vicario di giustizia, si reca sul luogo del delitto.Continua a leggere

Ciro Spataro, venuto al mondo nel 1950 a Marineo (PA) dove ancor oggi risiede, è stato insegnante di lettere. Ha dato alle stampe Garibaldi a Marineo – con il diario di Antonino Salerno, insieme ad Antonino Di Sclafani I moti dei fasci dei lavoratori ed il massacro di Marineo eContinua a leggere

Luciano Canfora, docente universitario a riposo, dirige i Quaderni di storia e scrive sul Corriere della Sera. Per Rizzoli ha dato alle stampe pure Noi e gli antichi (2002), La storia falsa (2008), Il viaggio di Artemidoro (2010), Il “Corriere” tra Stalin e Trockij. 1926-1929 (2010), La guerra civile atenieseContinua a leggere

Francesca Pulitanò insegna Diritto romano all’Università di Milano. Ha dato alle stampe diversi saggi sulla disciplina sopramenzionata. Roberto Signorini ha conseguito il Dottorato in Diritto romano e diritti dell’antichità. È docente di Lettere e Storia presso un liceo scientifico.   Di particolare importanza per una piena comprensione del testo Cicerone:Continua a leggere

Paolo Turroni, venuto alla luce nel 1974, vive a Cesena. Ha conseguito la Laurea in Lettere Classiche presso l’Università di Bologna ed è docente di Lettere al Liceo statale “Vincenzo Monti” di Cesena. Collaboratore saltuario del “Corriere cesenate” per il quale si occupa specialmente di cultura e di attività creativaContinua a leggere

Derivata libera e selvaggia del libro IV de “Il Vespro Siciliano” di Gaspar Amico. L’originale è disponibile presso Google Books. Gaspar Amico, classe 1841, si unì a Garibaldi in seguito allo sbarco dei Mille e contribuì alla deposizione dei Borboni e successiva proclamazione dell’unità d’Italia che vide incoronato re VittorioContinua a leggere

Luciano Canfora, docente universitario a riposo, dirige i Quaderni di storia e scrive sul Corriere della Sera. Per Rizzoli ha dato alle stampe pure La storia falsa (2008), Il viaggio di Artemidoro (2010), Il “Corriere” tra Stalin e Trockij. 1926-1929 (2010), La guerra civile ateniese (2013), Il presente come storiaContinua a leggere