Donna poliedrica ed anticonformista, Cristina fu molto intelligente ed interessata ai libri antichi e ai manoscritti, alla storia, alla religione, all’alchimia e alle scienze nonché all’arte e alla filosofia. Durante gli anni del suo regno (divenne regina di Svezia dal 1632, ma con effettivi poteri dal 1650 al 1654), profuseContinua a leggere

Nel Basso Medioevo nacquero due donne straordinarie come Santa Brigida di Svezia e Santa Caterina da Siena, pronte e determinate nel voler ricostruire l’unità della Chiesa, fornendo un contributo fondamentale per lo sviluppo della civiltà europea. Sia Santa Brigida patrona della Svezia (1303-1373), che Santa Caterina da Siena compatrona d’ItaliaContinua a leggere

Non è facile certamente parlare delle grandi donne che influirono sulla politica e sulla vita sociale dei territori eredi della romanità nel medioevo: indubbiamente Matilde di Canossa, Ildegarda di Bingen e Anna Comnena furono quelle che maggiormente colpirono l’immaginario popolare in quei secoli. Quasi contemporanee, pur se con un gapContinua a leggere

Sinossi: “C’era una donna quindici secoli fa ad Alessandria d’Egitto il cui nome era Ipazia.” Fu matematica e astronoma, sapiente filosofa, influente politica, sfrontata e carismatica maestra di pensiero e di comportamento. Fu bellissima e amata dai suoi discepoli, pur respingendoli sempre. Fu fonte di scandalo e oracolo di moderazione.Continua a leggere