Il grande romanzo dei Vangeli – Corrado Augias e Giovanni Filoramo

Corrado Augias (Roma, 26 gennaio 1935)anzo dei Vangeli – Corrado Augias e Giovanni Filoramo per professione scrive sui giornali ed è autore di numerosi libri e trasmissioni culturali per il piccolo schermo. Commenta gli eventi più significativi presso il quotidiano La Repubblica. Molte sue opere sono state tradotte negli idiomi maggiormente diffusi. Fra le tante è opportuno rammentare I segreti di New York, I segreti di Londra, I segreti di Roma, I segreti di Parigi, I segreti di Istanbul, Le ultime diciotto ore di Gesù ed il componimento narrativo in prosa Il lato oscuro del cuore. Giovanni Filoramo è docente emerito di Storia del cristianesimo all’Università degli Studi di Torino. Ha dato alle stampe i seguenti testi: Che cos’è la religione (2004), Il sacro e il potere (2009), La croce e il potere. I cristiani da martiri a persecutori (2011), Ipotesi Dio (2016) e Il grande racconto delle religioni (2018).

Corrado Augias

Di particolare importanza per una piena comprensione del volume Il grande romanzo dei Vangeli (pubblicato nel mese di settembre del 2019) risulta essere la presentazione dello stesso da parte dell’editore nella seconda e terza di copertina. Nella medesima l’editore afferma che: «Se un viaggiatore venuto da molto lontano cominciasse a sfogliare le pagine dei Vangeli totalmente ignaro della loro origine e di ogni possibile implicazione teologica, che cosa leggerebbe? In buona sostanza quattro versioni in parte (ma non del tutto) simili della tragica vicenda di un predicatore che, avendo sfidato il potere della Chiesa e dello Stato, viene processato e condannato a morte. Ma c’è un altro elemento che colpirebbe il nostro ipotetico lettore: la folla di personaggi in cui il protagonista s’imbatte, o da cui è accompagnato, nel corso della sua breve esistenza. Il nostro ipotetico lettore sarebbe colpito dalla diversità delle reazioni, dall’odio implacabile allo smisurato amore. Noterebbe le turbe, il popolo, una folla indistinta, poveramente vestita, rassegnata o crudele, fatta di pescatori, operai dei campi e delle vigne, pastori, in genere illetterati, alcuni gravemente malati, tutti fiduciosi nella storia del loro popolo e nell’aiuto costante del loro Dio.

Giovanni Filoramo

Dallo stupore per questa umanità, dalla meraviglia per queste straordinarie presenze umane, è partito Corrado Augias a colloquio con uno dei maggiori storici del cristianesimo, Giovanni Filoramo. Augias stringe l’inquadratura sugli uomini e le donne che appaiono nei Vangeli. Ne esamina le vite narrate dagli evangelisti ma anche i segreti taciuti, le origini o i destini. A cominciare dalla madre del giustiziato, ad esempio, figura che dovrebbe avere carattere centrale e che – stranamente – risulta, invece, appena abbozzata, presenza sfuggente caratterizzata da rapporti spesso aspri con suo figlio. O il padre (adottivo?), piccolo imprenditore edile, più che semplice falegname, perennemente muto di fronte alle straordinarie vicende che il destino gli ha riservato. O le figure enigmatiche e sfaccettate di Giuda e della Maddalena. Con questo libro, Augias e Filoramo riescono in una impresa difficile: narrarci in maniera sorprendentemente nuova una storia che pensavamo di conoscere».    

Utile si dimostra la nota bibliografica posta alla fine del libro. Un’opera meritevole di attenzione che si consiglia di leggere e/o regalare a coloro che sono interessati all’esistenza storica di Gesù, all’occupazione romana in Palestina e ad approfondire la conoscenza dei Vangeli.

 

Titolo: Il grande romanzo dei Vangeli 

Autore: Corrado Augias e Giovanni Filoramo

Editore: Einaudi

Pagg. 272

LINK

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.